LA BOCCIOFILA PONCHIELLI

Festeggia 35 anni di fondazione

Antonino Calandra, 29.09.2018    

TORINO - Il presidente, Bartolomeo Crosetti, ricorda quando un piccolo gruppo di persone, di cui faceva parte, nel 1983 grazie a due campi da bocce costruite dal Comune di Torino, fondarono Bocciofila Pensionati Ponchielli 83”. Successivamente eletto presidente, nel 2013 ha festeggiato 30 anni di presidenza: “sono consapevole che un presidente non dovrebbe durare 30 anni, ma i soci mi hanno sempre dato fiducia” continua, “ritengo che non deve essere un punto d’arrivo, ma uno stimolo per proseguire e mantenere in vita un patrimonio di esperienze, di rapporti umani, di solidarietà da portare avanti”.

Non ha sbagliato previsione, grazie al forte impegno e alla tenace volontà ha continuato l’attività che ha dato notevoli risultati, grazie alle molteplici iniziative: Bocce Volo, Bocce Petanque, carte, ballo e gite; Bartolomeo domenica 30 settembre festeggia i 35 anni di fondazione ancora come presidente

Un grazie è dovuto a tutti, “Soci, Dirigenti e Istituzioni che hanno permesso con il loro contributo, il loro volontariato e anche solo con la loro partecipazione di raggiungere notevoli traguardi”. Abbiamo avuto anche momenti difficili come, il 31 agosto 1995, La Stampa, Cronaca di Torino pubblicava: “Attentato in via Ponchielli, ultimo angolo verde tra case popolari – Bruciano la Bocciofila dell’amicizia -”. Periodo duro,  superato grazie alla solidarietà delle istituzioni, di Specchio dei Tempi, dei Soci, alla forza di volontà di proseguire risalendo la china e proseguendo nelle attività. Il 23 gennaio 1996 viene inaugurata ufficialmente la Sede ricostruita alla presenza dell’allora Sindaco di Torino Valentino Castellani. Nel gennaio 2003 il Sindaco Sergio Chiamparino, inaugura il secondo salone della nuova sede.

Sportivamente abbiamo avuto momenti di successo e addirittura euforici, abbiamo cercato sempre di coinvolgere anche i giovani. Inoltre come da statuto la Bocciofila Ponchielli è nata e proseguito sempre con il volontariato, aderendo anche al programma di volontariato organizzato per lo svolgimento delle Olimpiadi invernali di Torino 2006 e Universiadi 2007.

L’attività ricreativa ha sempre avuto un ruolo di primo piano perchè “stare insieme” è la migliore cura per la solitudine di tante persone specialmente nelle grandi città. I partecipanti si sfidano giocando: a Scala 40, Burraco, Pinnacola e socializzano nelle feste varie, gite e vacanze, oltre a innumerevoli visite città, monumenti e crociere.

Tanta è stata la solidarietà Ponchielli negli anni: 30 luglio 1996 all’Associazione per la Prevenzione e la Cura dei Tumori in Piemonte; 10 novembre 1999  all’Associazione per la Prevenzione e la Cura dei Tumori in Piemonte ONLUS; 23 giugno 1997 a Specchio dei Tempi; 19 dicembre 2002 a favore del PROGETTO MALAWI; a tutti i Soci bisognosi e a qualche Parrocchia; sottoscrizione 31 ottobre 2002 Terremoto del Molise

Infine la Ponchielli con oltre 30 anni di attività sportiva ha conquistato meriti e onorificenze come, “STELLA DI BRONZO AL MERITO SPORTIVO”, Ponchielli A. S. D., ROMA 5 luglio 2006.

“STELLA DI BRONZO AL MERITO SPORTIVO”, Bartolomeo Crosetti, ROMA 5 luglio 2006.

Sei qui: Home AREE TEMATICHE AMBIENTE e SOCIETA' LA BOCCIOFILA PONCHIELLI - Antonino CALANDRA