PRIMO MAGGIO 2020 FESTA DEL LAVORO

“Il lavoro in sicurezza per costruire il futuro”

Antonino Calandra - 28.04.2020

Fu a Chicago che nel 1886, si decise di celebrare il lavoro e i lavoratori il Primo Maggio. L’iniziativa diventò un simbolo delle rivendicazioni operaie, di lavoratori che in quegli anni lottavano per conquistare diritti e condizioni di lavoro migliori. Il 1° maggio del 1890 nacque la prima manifestazione internazionale della storia e registrò un’altissima adesione. Nel 1947 la Festa del lavoro e dei lavoratori divenne ufficialmente la festa nazionale italiana e attualmente il Primo Maggio è giorno di festa nazionale in molti Paesi. Mentre negli Usa si celebra una festa dei lavoratori il primo lunedì di dicembre.

Il primo maggio di quest’anno ci saranno le limitazioni imposte dal coronavirus non ci permetteranno di celebrare il 1° maggio con il corteo e le iniziative consuete. Per Torino e le sue aree metropolitane la festa del lavoro è un appuntamento importante. Le Confederazioni CGIL CISL UIL hanno predisposto una serie di iniziative che ci permettono di vivere in modo collettivo questa giornata così significativa, ancora di più in questo momento di emergenza, economica e sociale che dovremo affrontare per molti mesi.

Abbiamo intervistato, Domenico Lo Bianco, Segretario Generale CISL: “Mi piace pensare a questo Primo Maggio, così particolare e insolito, come a un momento di rinascita, di un nuovo inizio per tutti. A un’occasione per riflettere sulla centralità del lavoro e sulla ripartenza del nostro sistema economico e sociale. Sarà un Primo Maggio senza bandiere, cortei, comizi e soprattutto senza la partecipazione attiva di lavoratori, pensionati e cittadini. Non avremo, la possibilità di essere, come sempre, nelle piazze italiane e non potrà svolgersi la trentesima edizione del Concertone in piazza San Giovanni a Roma. Ma sono certo che sarà un Primo Maggio intenso e intimo sul piano umano e personale. Sarà anche un Primo Maggio di ricordo e preghiera per i tanti, troppi morti che ancora piangiamo. E un momento di ringraziamento, speciale e collettivo, ai nostri medici, infermieri, operatori sanitari, che stanno fronteggiando da mesi questa grave pandemia e a tutti i lavoratori e le lavoratrici (dalla grande distribuzione alla filiera agroalimentare, dai trasporti e logistica ai servizi pubblici essenziali, dai riders ai giornalisti, nessuno escluso) che, con il loro lavoro e senso di responsabilità, hanno consentito e consentono di mandare avanti il Paese, nonostante tutto”.

L’organizzazione delle Confederazioni, CGIL CISL UIL,in queste settimane hanno lavorato unitariamente per costruire le condizioni che, nel pieno rispetto delle disposizioni vigenti, consentissero di celebrare la Festa dei Lavoratori, dando forza ai temi e alle proposte che in queste settimane dominate dalla pandemia sono state il cardine delle posizioni espresse in ogni sede –  tengono a precisare- da parte di CGIL CISL UIL. Innanzitutto, abbiamo scelto uno slogan per questo Primo Maggio, rappresentato nella locandina: “Il lavoro in sicurezza per costruire il futuro” è il tema che caratterizzerà ogni nostra iniziativa o intervento, ad ogni livello ed in ogni sede. In questo contesto, in accordo con la RAI abbiamo definito all’interno del palinsesto di RAI 3 nella giornata del Primo Maggio, due appuntamenti di grande rilevanza:  dalle ore 12,20 alle 13 edizione straordinaria del TG3 dedicata alla Festa dei Lavoratori, con§intervista ai nostri tre Segretari generali, Maurizio Landini, Annamaria Furlan e Carmelo Barbagallo

Dalle 20 alle 24, sempre su RAI 3, edizione straordinaria del Concertone con un evento televisivo,§condotto da Ambra Angiolini, che terrà insieme le riflessioni dei Segretari generali CGIL CISL UIL, di altre personalità italiane e internazionali. Di lavoratrici e lavoratori ed il contributo musicale di un cast di artisti di altissimo livello. È importante che il lavoro resti protagonista anche e soprattutto in occasione di questo Primo Maggio: perché il lavoro è la leva fondamentale per restituire una prospettiva credibile per il futuro del nostro Paese e di coloro che rappresentiamo.

-------------------------------------------------------------------------------------------------

Immagini di repertorio di Carlo Cretella

 

 

 

Sei qui: Home AREE TEMATICHE AMBIENTE e SOCIETA' PRIMO MAGGIO 2020 FESTA DEL LAVORO - Antonino CALANDRA