L’ORDINE INTERNAZIONALE DEGLI ANYSETIERS IN VAL DI SUSA

Nella serata di beneficienza a Giaglione, ha inaugurato la collaborazione con l’Associazione BIP BIP onlus

GIANNI FERRARO, 27.06.2017

SUSA - La Commanderia piemontese dell’Ordine Internazionale degli Anysetiers ha organizzato sabato 17 giugno una serata di presentazione delle proprie attività culturali e benefiche, presso l’Agriturismo Cré Seren di Giaglione. Numerosi i presenti all’evento: più di cento persone, tra i quali alcuni sindaci della Valle.

 Lo storico Ordine, diffuso in tutta Europa e brillantemente rappresentato dal Gran Maestro Virgilio Bringhen, ha origini antiche che affondano le proprie radici nel Medio Evo; oggi è un club di servizio, che ha l’obiettivo di creare e sviluppare relazioni di amicizia fra i diversi paesi in ambito scientifico, culturale e sociale e di prestare aiuto a organismi, gruppi, associazioni e opere che perseguono fini di assistenza e soccorso.

Come Bringhen ha raccontato e come dice il nome, la storia degli Anysetiers è profumata di anice. La Confraternita degli Anysetiers sorse nel 1263 a Parigi, sotto il regno del Re Luigi IX il Santo. A quel tempo, i preziosi grani dell’anice giungevano dalla lontana Cina, trasportati in carovana fino ad Alessandria d’Egitto e poi via mare fino ai porti europei di Genova e Marsiglia. Gli Anysetiers usavano schiacciarli con il pestello in bronzo arrotondato, a forma di martello, che è oggi uno dei simboli dell’Ordine insieme al fiore stellato dell’anice; dalla distillazione e dalla macerazione dei semi, ricavavano droghe, pomate e liquori.

Nel 1955, un gruppo di alte personalità dell’Arte e della Cultura, con il proposito di far rivivere le antiche tradizioni, rifondò in Francia, nella forma di club di servizio, l’antica associazione degli Anysetiers, che nel 1968 - ormai diffusa in tutta Europa - assunse l’attuale denominazione di Ordine Internazionale degli Anysetiers. Governa l’Ordine il Gran Consiglio, che ha sede a Parigi. L’Ordine è articolato in associazioni locali, denominate Commanderie, rette ciascuna da un Capitolo formato dai Maestri Anysetiers. L’Ordine annovera Commanderie in tutta la Francia, in Europa e anche oltre Atlantico; in Italia ce ne sono sette.

 “Sempre vicino alle necessità delle persone e della comunità piemontese, italiana, europea e internazionale, l’Ordine ogni anno svolge un’azione forte di sostegno a iniziative meritevoli” - spiega il Gran Maestro Bringhen – “Nel 2016 sono stati donati più di 250.000 euro”. Una cifra importante, che ha abbracciato gli ambiti della ricerca scientifica e dell’ambito socio culturale. Venendo poi a parlare della Commanderia piemontese, Bringhen ne ha ricordato i fondatori, un gruppo di imprenditori piemontesi, e ha raccontato alcuni momenti della vita associativa. Tra l’altro afferma con un pizzico d’orgoglio: “I soci attuali condividono momenti molto belli di intensa amicizia e credono in quei principi di solidarietà che ispirano l’Ordine da tanti secoli; il nostro impegno di questi anni è stato dedicato ai bambini

in difficoltà e alle loro famiglie, in particolare offrendo sostegno alla ricerca sulle malattie genetiche e alla disabilità”.

Il Gran Maestro ha poi passato la parola al presidente dell’Associazione nazionale BIP BIP onlus, il neurochirurgo prof. Michele Naddeo, con cui l’Ordine ha inaugurato un percorso di collaborazione. BIP BIP si occupa di fornire informazioni e consigli pratici per prevenire gli incidenti e tutte le loro possibili conseguenze cliniche. Fornisce un supporto professionale in caso di trauma cranio-spinale e un’informazione puntuale e continua sull’andamento degli incidenti che interessano il territorio nazionale. In Italia, gli incidenti stradali provocano quasi l’1,5% dei decessi l’anno, ma nella popolazione con un’età compresa tra i 15 e i 24 anni questa percentuale raggiunge addirittura il 40%, costituendo la prima causa di mortalità.

Grande l’interesse manifestato dai presenti, in una serata pienamente riuscita grazie anche alla complicità del clima estivo, dei luoghi splendidi e della musica live della “Garza & Cerotti” BluesBand, diretta dallo stesso versatile prof. Naddeo. Chi desiderasse maggiori informazioni può alla mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

--------------------------------------------------------

Sei qui: Home AREE TEMATICHE ASSOCIAZIONISMO L’ORDINE INTERNAZIONALE DEGLI ANYSETIERS IN VAL DI SUSA - Gianni FERRARO