PREMIATI CON “LES TOQUES BLANCHES D’HONNEUR”

Domenica Tomasi e Franco Bonda portano alla ribalta nazionale i due giovani chef Michela Ricca e Matteo Zenzolo

GIANNI FERRARO, 20.11.2013

ROMA – Ben quattro ristoratori del Canavese sono stati recentemente premiati a Roma dall’Associazione Nazionale Cuochi Italiani. L’ambita onorificenza “LES TOQUES BLANCHES D’HONNEUR” di platino  è stata assegnata a due famosi Maestri dell’arte culinaria: sono gli chef  Domenica  Tomasi della “Osteria dei Sapori” di Lessolo e Franco Bonda del ristorante “Peccati con ..gusto” di Castellamonte.

Intraprendenti e determinati Domenica e Franco vantano una preparazione professionale di assoluto rilievo, indubbiamente degna della vetrina nazionale sempre più di moda nelle varie rubriche televisive dedicate alla cucina.

Capacità ed esperienza vanno all’uniscono con l’empatia innata che trasmette il loro “savoir faire”, rendendo così gradevole e accogliente la magia della ristorazione, che esalta gli antichi sapori dei prodotti naturali del nostro territorio.

Ma non solo, entrambi non esitano a far conoscere i loro segreti aiutando e stimolando i giovani più promettenti a realizzarsi professionalmente. È così che due allievi di Domenica Tomasi, grazie ai suoi preziosi insegnamenti, sono riusciti a primeggiare ottenendo “LES TOQUES BLANCHES D’HONNEUR”  di bronzo: sono la talentuosa Michela Ricca che fa rivivere con passione  gli “Antichi Sapori” al  ristorante “La Terrazza sul Canavese” di Muriaglio, frazione di Castellamonte, e il promettente Matteo Zenzolo, che collabora con la sua grande maestra  alla “Osteria dei Sapori” di Lessolo.

Una premiazione veramente entusiasmante per questi giovani emergenti che sotto la guida dei loro Maestri salgono per la prima volta alla ribalta nazionale degli chef. Ed insieme, coronano questo gioioso momento in piazza San Pietro ricevendo la benedizione solenne di Papa Francesco.

-------------------------------

Sei qui: Home AREE TEMATICHE BUONA TAVOLA PREMIATI CON “LES TOQUES BLANCHES D’HONNEUR”-FERRARO Gianni