I 25 ANNI DEL SALONE INTERNAZIONALE DEL LIBRO AL CIRCOLO DEI LETTORI

Un cammino di avvicinamento alla kermesse editoriale e Festival della cultura maggio 2012 organizzato da Circolo dei Lettori e dal Salone Internazionale del Libro

GABRIELLA OLDANO – 10.02.2012

Logo XXV Salone Internazionale del Libro TORINO – Al Circolo dei Lettori, in via Bogino 9 a Torino,  inizia  questa sera, venerdì  10 febbraio alle ore 21.00 il primo incontro di un ciclo di appuntamenti serali che si terranno fino ad aprile sul tema «La città visibile. Torino 1988-2012». Una prima tappa del progetto realizzato dal Salone Internazionale del Libro con il Circolo dei Lettori per festeggiare il venticinquennale dell’arcinota kermesse editoriale che quest’anno si terrà dal 10 al 14 maggio nell’area di  Lingotto Fiere attorno al tema «Vivere in rete: le mutazioni indotte dalle tecnologie digitali».  Con  il programma de La Città Visibile al Circolo dei Lettori  si rifletterà  sui  diversi volti e  sfaccettature che la metropoli torinese ha assunto nel corso degli anni, da quando appunto il 18 maggio 1988 a Torino Esposizioni  calcò da protagonista  la scena  internazionale con  il Salone del Libro  fino ad oggi, il  2012, e si proietterà con  uno sguardo critico  l’immagine futura della  città.

Nella sede del Circolo dei Lettori, a  Palazzo Graneri della Roccia,  sono previsti  sette appuntamenti serali, due venerdì al mese, fino al 20 aprile,  ad ingresso libero, che riguarderanno  la storia del Salone;  i cambiamenti sociali del capoluogo torinese e le trasformazioni della città  accompagnate dallo sviluppo di settori differenti che vanno dal cinema e dal teatro alla musica all’arte contemporanea,  e dall’ architettura e  urbanistica alla scrittura.

Questa sera venerdì 10 febbraio alle ore 21.00 il vicedirettore de «La Stampa» Massimo Gramellini condurrà l’incontro «1988-2012. 25 anni di Salone del Libro»  che analizzerà  i venticinque anni di storia del Salone Internazionale del Libro a Torino.

A parlarne saranno i due  ideatori   del Salone, che fu inaugurato  nel 1988 a Torino Esposizioni: Guido Accornero e Angelo Pezzana, l’uno imprenditore e fondatore del Salone, l’altro storico libraio torinese e scrittore,  che  iniziarono l'esposizione prendendo a modello  l’esempio  parigino allora in voga.   Nella  prima edizione,  tenuta a battesimo dal poeta russo Josif Brodskij, si contarono 100 mila visitatori, 3600 operatori professionali, 958 insegnanti e 553 espositori.  Da alcuni anni sono ormai  300 mila i visitatori stabilizzati ogni anno, visitatori che sono diventati veri protagonisti della kermesse: animano incontri, dibattiti, seminari e partecipano alla vasta gamma di   laboratori.

Ad Accornero e a Pezzana si  uniranno nella discussione il presidente del Circolo dei Lettori il critico d’arte Luca Beatrice, il presidente dal 2006 della Fondazione per «Il  Libro, la Musica e la Cultura» Rolando Picchioni e il direttore editoriale del Salone,  lo scrittore torinese Ernesto Ferrero. Dal 1999 la promozione e il progetto culturale  furono affidati da Regione Piemonte, Provincia di Torino e Città di Torino a tale fondazione, allora  guidata dal segretario generale Picchioni che  chiamò  alla direzione l’intellettuale di Casa Einaudi Ernesto Ferrero. La nuova formula composita, che spazia  da  mostra-mercato a festival culturale, da incontro per operatori professionali ad  area dedicata a ragazzi e giovani, ottiene  un enorme consenso sia dai visitatori che registrarono oltre 190mila presenze  sia   dagli  operatori professionali che arrivarono  a quasi ventimila.

Interverranno inoltre il presidente della Provincia di Torino Antonio Saitta e il direttore di Sky Tg24 Sarah Varetto, accolti da Antonella Parigi, direttrice del Circolo dei Lettori.

Come per gli altri sei successivi appuntamenti, la serata sarà animata anche dalla visione di  un videoclip diretto da Marco Ponti. I filmati, curati nella parte tecnica dallo «Studio Deus Ex Machina» di Avigliana, e coordinati dal regista  Sergio Luca Loreni, potranno essere rivisti su YouTube.

A condurre il prossimo appuntamento de La Città Visibile al Circolo dei Lettori  il 24 febbraio alle ore 21. 00, dedicato alla «Società» sarà il direttore de «La Stampa» Mario Calabresi. Interverranno al dibattito suor Giuliana Galli, vicepresidente della Compagnia di San Paolo, l’editorialista ed economista Oscar Giannino e infine   i giornalisti Aldo Cazzullo de Il Corriere della Sera  e Maurizio Crosetti di Repubblica.

(Per informazioni contattare il Circolo dei Lettori: tel. 011.432.68.27,  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo., www.circololettori.it,  oppure www.salonelibro.it

La seconda tappa del progetto de «La Città Visibile»  si svolgerà nei giorni del Salone, dal 10 al 14 maggio, con una mostra che ripercorrerà  con oggetti simbolici il venticinquennale di edizione del  Salone. Curata da Luca Beatrice e Roberta Pagani sarà allestita nel padiglione 5 di Lingotto Fiere.

Sempre al Salone si terrà la terza tappa: un ciclo di incontri e dibattiti attorno al tema «Lo sguardo obliquo. Torino vista dagli altri», una prospettiva  diversa che rifugge da protagonisti,  personaggi e testimoni che in qualche modo hanno contribuito a cambiare il volto della metropoli e che accoglie invece  le osservazioni  provenienti da altre regioni d’Italia e dal mondo.

Per info: www.circololettori.it e www.salonelibro.it

©riproduzione riservata

Sei qui: Home AREE TEMATICHE EVENTI SPECIALI I 25 ANNI DEL SALONE INTERNAZIONALE DEL LIBRO AL CIRCOLO DEI LETTORI -OLDANO Gabriella