IL CARISMA DEL CARDINALE TARCISIO BERTONE
Dal 15 settembre 2006 al vertice della Segreteria di Stato Vaticano per “coadiuvare da vicino il Sommo Pontefice nell’esercizio della sua suprema missione”


Non c’è uomo più conosciuto al mondo di Giovanni Paolo II. Non c’è uomo che abbia incontrato personalmente un numero così grande di esseri umani” è stato il primo pensiero di Sua Eminenza Mons. Tarcisio Bertone in occasione del 25° di Pontificato di Giovanni Paolo II. Così in maniera del tutto naturale e spontanea, che stimola e facilita l’incontro personale, si esprime il Cardinale Bertone, scelto e annunciato da Papa Benedetto XVI il 22 giugno 2006 come nuovo Segretario di Stato; un uomo di grande cuore, dal 10 dicembre 2002 alla guida dell’arcidiocesi di Genova, con doti e qualità che lo rendono pastore fedele e sensibile, capace di coniugare l’arte della comunicazione con l’attività pastorale e la preparazione dottrinale.

Particolarmente emozionato mentre annunciava il suo nuovo incarico ha detto: “Si tratta per me, proiettato in tante attività pastorali e culturali della chiesa genovese, di una rivoluzione copernicana”, aggiungendo con fermezza “Sono, come salesiano e uomo di Chiesa, abituato all’obbedienza”. Tarcisio Bertone, il fedelissimo del cardinale Ratzinger, Papa Benedetto XVI, già in qualità di suo segretario della Congregazione per la Dottrina della Fede, è l’uomo che si mescola con il popolo per meglio praticare ciò che va professando: “Oggi è cresciuta una nuova generazione di giovani che hanno bisogno di una nuova generazione di formatori, siano essi sacerdoti, religiosi, religiose, laici o laiche. Una generazione nuova per i metodi, per i programmi, per l’entusiasmo!”.
Entusiasmo: parola chiave per un’attività volta a mettere in pratica in prima persona il suo amore per la fede e per il prossimo che lo ha portato anche ad improvvisarsi telecronista per due giorni, l’11 gennaio e il 15 febbraio 2004, presso lo stadio di Genova commentando errori arbitrali, schemi di gioco, piccole e grandi giocate durante le partite Sampdoria - Juventus e Genoa –Torino.
La sua azione pastorale si è sviluppata intensamente con l’invito all’operosità seria e appassionata del documento di programmazione triennale 2003-2006 “Coraggio, Chiesa di Genova, il Signore ti chiama!”, in cui afferma: “ E’ un invito che ho sentito ancora una volta indirizzato a me … E’ un invito che, attraverso di me, desidero raggiunga tutti. E’ un invito che desideriamo insieme fare risuonare in ogni angolo della nostra terra” per scoprire la bellezza sorprendente della vita nuova in Cristo con la sua fedele presenza di amore e la gioia di poterla condividere in quella famiglia straordinaria che è la Chiesa.
Questa è la catechesi coinvolgente del cardinale Tarcisio Bertone, che il prossimo 15 settembre 2006 sarà nominato dal Santo Padre Segretario di Stato Vaticano, una catechesi d’amore aperta a tutti, dall’iniziazione cristiana alla pastorale giovanile e familiare, in uno spirito innovativo di collaborazione e comunione.

 

 

Augusta Bande
Corso giornalismo on-line Facoltà di Lingue
Fondazione Carlo Donat-Cattin