PATTI SMITH APRE IL SALONE DEL LIBRO DI TORINO

L'icona rock americana il 6 maggio a Torino

Agata Alleruzzo, 01.02.2017

Torino - Partenza col botto per la trentesima edizione del Salone Internazionale del Libro 2017: sabato 6 maggio a Torino, presso l'Auditorium Rai “Arturo Toscanini” di via Rossini, Patti Smith si esibirà in concerto, nell'ambito di Collisioni, che per la sua prima uscita ufficiale nel capoluogo piemontese, ha scelto di ospitare “la sacerdotessa maudit del rock”.

Una straordinaria anteprima per la fiera libraria più importante d'Italia, che viene inaugurata da una grande donna che, oltre ad essere una star del panorama musicale internazionale, incarna anche il giusto connubio tra musica e letteratura, asso della manica del Salone del Libro. Patti Smith, infatti, ha ritirato il Premio Nobel per la Letteratura per conto di Bob Dylan, con una memorabile performance che le ha conferito una laurea magistrale ad honorem in Lettere classiche e moderne, che ritirerà il prossimo 3 maggio a Parma. Un tributo significativo all’eccellenza di una delle più innovative e poliedriche artiste contemporanee, capace di lasciare un segno indelebile nel panorama culturale americano ed internazionale, in un carriera di oltre quarant’anni.

La donna, che lo scorso dicembre ha compiuto 70 anni, è già stata ospite di Collisioni 5 anni fa, quando, proprio con "il Menestrello", è stata protagonista dell'evento agrirock delle Langhe. “Quel concerto fu l’inizio di tutto…- ha commentato il Direttore Artistico di Collisioni Filippo Taricco- è un vero onore ora poter organizzare questo concerto nel capoluogo piemontese per l’anteprima del nuovo Salone del Libro di Torino”.

L'evento, che ha ricevuto il sostegno dell'Assessorato alla Cultura della Regione Piemonte, del Salone Internazionale del Libro di Torino e di Banca d'Alba, è subito stato accolto con entusiasmo e la trepidazione, e Ticketone ha aperto la prevendita per le date italiane del tour internazionale di Patti Smith, Grateful, che vedrà sul palco insieme a lei, i figli e il bassista, chitarrista e direttore musicale Tony Shanahan.

La Smith, all'anagrafe Patricia Lee Smith, nasce il 30 dicembre a Chicago. Da bambina timida e solitaria qual era, nulla faceva pensare che sarebbe poi sbocciata nell'affermata rocker che è tutt'oggi. “Quando ero una ragazzina, ho sempre saputo che avevo qualcosa di speciale dentro di me - ha dichiarato la cantante - Non ho mai dimostrato nulla al mondo che ero qualcosa di speciale, ma ho avuto questa enorme speranza per tutto il tempo ed è questo lo spirito che mi ha mantenuto forte. Ero una bambina felice perché avevo la sensazione che sarei andata oltre il mio corpo fisico”.

Rolling Stones la inserisce al 40° posto della classifica dei 100 migliori artisti, perché, negli anni '80, ammalia e conquista con le sue poesie in musica in album come Horses, Radio Ethiopia e Easter, che contiene il famoso singolo Because the night, scritto in collaborazione con Bruce Springsteen. Ispirazione per artisti del calibro di Madonna, degli U2, di Morrissey e molti altri, Patti Smith non si concede solo alla musica, ma anche alla scrittura, alla pittura, alla scultura, alla fotografia.

Quale migliore rappresentante, quindi, del valore della cultura per il Salone del Libro se non lei. Ho sempre creduto nell'importanza dell'educazione. E anche il mio modo di fare musica è un omaggio a un particolare genere di scuola: quella della vita, dei viaggi, dei libri, dei poeti e dei maestri”, ha affermato l'artista, vincitrice nel 2010 del prestigioso National Book Award per il saggio Just Kids.

Avere Patti Smith in concerto con il Salone del Libro di Torino è come ritrovarsi all'improvviso coi palmi delle mani pieni di fiori dopo una lunga notte di preghiera” ha commentato il Direttore editoriale del Salone Internazionale del Libro di Torino, Nicola Lagioia, confermando quanto dichiarato dall'Assessore alla Cultura della Regione Piemonte, Antonella Parigi: "Come Regione Piemonte, insieme alla Fondazione per il Libro e a Collisioni, ci siamo impegnati per portare a Torino questo evento, che dimostra quanto il Salone del Libro e le nostre città siano sempre più capaci di attrarre iniziative di grande richiamo, ma anche di promuovere sinergie che rafforzino sempre di più la vocazione culturale di questo territorio. Il concerto di Patti Smith rappresenta un’importante opportunità, ma anche un bellissimo regalo per i 30 anni del nostro Salone del Libro".

Con la sua voce rabbiosa e a tratti febbrile, l'antidiva del rock si conferma una delle figure più dirompenti del panorama musicale, che conquisterà l'intero Auditorium Rai con la suggestiva potenza delle parole delle sue canzoni e il suo grande carisma interpretativo.

Sei qui: Home GIORNALISMO-UNIVERSITA' A.A. 2016-2017 PATTI SMITH APRE IL SALONE DEL LIBRO DI TORINO - Agata ALLERUZZO